Idee [pronte per essere] gingerizzate/Incontri/News

GINGER meets Grisù: il report

Il caldo (finalmente) impazza, l’estate è giunta ma il GINGER team ben sa che le idee geniali non dormono mai.

E proprio con questo spirito il 16 luglio abbiamo partecipato alla presentazione pubblica del progetto di crowdfunding per Spazio Grisù, creative factory nata come l’araba fenice dall’ex caserma dei vigili del fuco di via Poledrelli 21, in quel di Ferrara. E così, tra le fresche frasche di Grisù, abbiamo accolto curiosi, scettici, interessati, passanti, avventori informatissimi e preparati, tutti riuniti nel cortile oggetto primario della raccolta fondi dello Spazio.

Dopo aver approfondito le dinamiche del crowdfunding con il pubblico che ha man mano riempito Spazio Grisù applicando la tattica del placcaggio (“ehi tu, sai che puoi contribuire a rendere questo spazio ancora più bello?”), è iniziata la presentazione ufficiale di “GINGER meets Grisù” e di cui vi offriamo il nostro report gingerizzato.

Introduce il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, che ha ricordato l’esperienza positiva di crowdfunding per il Teatro Verdi e ha posto l’attenzione su come questi luoghi, grazie al CF, stiano davvero diventando spazi aperti al dialogo, alla cittadinanza, alla condivisione. Il crowdfunding è soprattutto questo e ben si sposa quindi con lo spirito di Grisù, fin dall’inizio luogo “dell’entusiamo e della voglia di fare”.

Prosegue perfettamente in battuta Fabrizio Casetti, presidente dell’Associazione Grisù, che ringrazia subito la città: “in questo cortile vedo volti a me familiari ma che frequentano luoghi e compagnie totalmente eterogenee. Vedervi tutti qui è fantastico, è la dimostrazione che stiamo davvero creando uno spazio comune.” Le parole di Fabrizio dipingono Grisù come il luogo delle occasioni, uno di quei posti che tutti hanno visto nei vari pellegrinaggi in Europa ma che raramente pensiamo di poter avere a casa nostra.

“Noi ci siamo ispirati a esperienze come Tacheles a Berlino, il Matadero di Madrid e tutti quei micro-luoghi europei che permettono alla creatività di crescere. A vederli da fuori sembrano irraggiungibili, lontani dalle nostre possibilità. Ma poi abbiamo capito che il miglior modo di cominciare è cominciare e coinvolgere tutti quelli che si vogliono far coinvolgere”.

In quest’ottica, ogni traguardo concreto diventa una festa. “Pensate” prosegue Fabrizio “uno dei momenti più commuoventi è stato quando abbiamo tirato lo sciacquone nei nuovi bagni di Grisù e finalmente è uscita l’acqua!”

[Applausi e risate felici dal pubblico, qualche “evviva!” a confermare il coinvolgimento generale]

Fabrizio conclude puntando l’attenzione sul crowdfunding per Spazio Grisù “Il nostro obiettivo è creare un’area operativa e attrezzata che sia l’evoluzione della sala studio: un cortile con wi-fi professionale, sedute, area ristoro, ombra e sole a disposizione di tutti. Guardate dove siamo ora e pensate solo a com’era questo spazio meno di un anno fa!”

Conclude Fabrizio “Oggi potete contribuire al sogno, domani potrete usarlo. Immaginate qui a Ferrara uno spazio come quello che avete visto a Parigi, a Berlino. Bene, c’è la possibilità di averlo praticamente sotto casa. Se una cosa la facciamo tutti assieme … ce la facciamo!”

Di slancio prosegue Giangi Franz, consigliere dell’Associazione che descrive proprio il progetto e le 15 imprese creative che operano all’interno. Da questo quadro emerge che Grisù non è solo un luogo che crea occupazione, è anche un esperimento di rigenerazione urbana che ricuce il tessuto urbano della città grazie all’integrazione, al lavoro, alla creatività. Tanti sono gli attori che si muovono attorno a Grisù: imprese, l’Università stessa, il quartiere con i ragazzi di Basso Profilo e Città della Cultura/Cultura della Città. Tutti questi soggetti possono contribuire al progetto comune, affiancati dalla cittadinanza. Giangi conclude con un monito bellicoso “E non credete di scapparci … donate! Agiremo venendovi a trovare casa per casa!”

La parola a Roberto Meschini di Tryeco, una delle imprese che lavorano dentro Spazio Grisù e praticamente l’Amministratore di condominio ad honorem. Roberto giustamente fa riflettere tutti sul valore che 15 imprese riunite in uno stesso luogo sono in grado di produrre: 50-60 persone che lavorano, possibilità di scambio costante di idee, fornitura immediata di servizi. “Prima, con la mia azienda, dovevo costantemente spostarmi per trovare fornitori di servizi creativi. Oggi … mi basta attraversare questo cortile”. Roberto ricorda inoltre che questo spazio è vivo anche grazie a tutti coloro che credono nel progetto, come Il Molo live, che sta organizzando le serate del Secret Garden 2013 @ Grisù.

Riflessione finale sul crowdfunding: “Ogni donazione contribuisce a rendere Grisù uno spazio di tutti e per tutti. Questa è la paternità di uno spazio, sapere che è anche tuo e che può essere davvero vissuto”.

La conclusione è della nostra gingerina Agnese Agrizzi: “Ogni città è un crocevia, proprio come questo spazio. Il giardino di Grisù sta diventando il luogo dello scambio, dell’interazione, della condivisione. Il crowdfunding è il mezzo per cementare tutto questo, per renderlo vitale”.

Grazie quindi a tutti coloro che hanno donato offline, a quelli che ci hanno tempestato di domande, a coloro che hanno visto il taccuino Grisù e hanno esclamato “Ma è bellissimo! Ma lo voglio anch’io!” (il taccuino è anche qui, tra le ricompense). Grazie all’Associazione Grisù, che ha organizzato una serata davvero perfetta, serata che si è conclusa con il concerto dei bravissimi Marianne sotto le fronde del giardino di Spazio Grisù.

Ma vi immaginate che bello sarà lo spazio, con il cortile rigenerato?

Le prossime tappe del GINGER tour? Tra una settimana il Bascherdeis e a fine agosto Concorto Film Festival! Nel frattempo succulenti video in arrivo.

Le idee non dormono mai ma anche noi non scherziamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...